Le Roselle

PLATYCERCUS EXIMIUS

La rosella comune è un parrocchetto australiano di circa 32 cm., entrambi i sessi sono vivacemente colorati: testa e petto rossi, guance bianche, ventre giallo, sottocoda rosso, le due timoniere centrali verde-blu, le restanti timoniere azzurre, remiganti nere che nei giovani e nelle femmine adulte presentano sulla parte inferiore delle macchie bianche, le copritrici alari primarie sono blu cobalto. Il mantello è costituito da penne nere bordate di giallo-verde.
Per quanto riguarda l’alimentazione, le roselle sono pappagalli molto frugali, basta un misto di semi per parrocchetti per mantenerli in buona salute  e con questo nutrimento allevare tranquillamente anche la prole.

Nel periodo di cova  bisogna aumentare la varietà di cibo ed è bene integrare i semi secchi con frutta e verdure di ogni tipo, pastoncino all’uovo, bacche, spighe immature di grano, sorgo e mais, e tutto quello che possono eventualmente gradire. La possibilità di un adeguato esercizio fisico, il volo, è un indiscutibile fondamentale fattore che contribuisce alla salute fisica e psichica di questi uccelli molto vivaci.

Bisogna avere l’accortezza di mettere il minor numero possibile di posatoi, e agli estremi della voliera, in modo che abbiano molto spazio per il volo, in queste condizioni le Roselle si rivelano molto robuste e difficilmente si ammalano, fanno il bagno tutto l’anno indifferenti al caldo estivo ed al gelo invernale.

Galleria Fotografica