Paco, il nostro Cenerino

PSITTACUS HERITACUS HERITACUS

Paco è il nome del nostro cenerino personale che tutti vorrebbero avere. È un po’ il cocchetto di casa in quanto è il primo imbecco importante di un certo livello realizzato da noi ed è anche per questo che abbiamo deciso di dedicargli la nostra Home Page.

Grandezza : 32-35 cm
Età : può raggiungere i 50 anni.
Peso: 400-490 grammi
Colorazione : colore generale grigio, groppone bianco, coda rossa, becco nero e occhio giallo.
I giovani hanno l’iride nera, mentre gli adulti grigio.
Diffusione : ampia fascia dell’Africa centrale che va dalle Iisole del golfo di Guinea attraverso il Gabon, il Congo, la Repubblica Democratica del Congo, il Mali e il Camerun meridionali, la Liberia , La Costa d’Avorio, il Ghana e la Nigeria fino al Kenya occidentale, all’Uganda e alla Tanzania nord-occidentale. E’ abbondante anche nell’isola di Principe mentre presenta una distribuzione sparsa nelle isole di Sao Tome dove probabilmente è stato introdotto.
In natura abitano soprattutto la foresta di pianura nella maggior parte del loro areale, ma visitano anche ambienti di savana alberata e aree più o meno aperte con alberi sparsi per alimentarsi. Si possono anche trovare ai margini delle foreste e foreste fluviali. In Nigeria, Camerun e Guinea-Bissau abitano anche la foresta costiera a mangrovie. Frequentano piantagioni di palma da olio (Elaeisguineensis). Questi pappagalli sono molto gregari. Gli spostamenti giornalieri possono essere anche di 30 km e nell’arcipelago possono attraversare bracci di mare di 5 km per nutrirsi su isole vicine.
Appendice/CITES : 2
Carattere : Il cenerino è il pappagallo più diffuso al mondo, ed è uno dei pappagalli che meglio può apprendere ed imitare la voce umana. E’ un pappagallo spesso timido, riservato ed ansioso. Adora rosicchiare rami freschi e il bagno. Abbastanza rumoroso.
Alimentazione : semi misti o estrusi, semi germogliati, qualche arachide, varia frutta e verdura, soprattutto adora uva, fichi, pesca, mela e mais. Vegetali (cerastio, dente di leone, …), pastoncino all’uovo soprattutto durante l’allevamento. Ha tendenza a diventare obeso. In natura si ciba anche di bacche e nettare.
Allevamento : realizzato con successo, la voliera robusta deve essere abbastanza ampia e in un luogo riparato. Il nido deve avere dimensioni di ca. 30x30x60 cm. Il foro d’ingresso dovrebbe avere un diametro di circa 15 cm e l’interno della cassetta essere opportunamente attrezzato con un pezzo di robusta rete metallica a maglie di 2.5 cm di lato che consenta ai papagalli di arrampicarsi con facilità per uscire dal loro nido e rientrarvi. Il nido andrebbe riempito con uno strato (10 cm) di trucioli di abete. Vengono deposte da 3 a 4 uova; incubazione ca. 28-30 gg. Cova soltanto la femmina che viene nutrita dal maschio per tutto il periodo in cui rimane sulle uova. Periodo di svezzamento dei giovani di 11 settimane. L’involo avviene a circa 3 mesi d’età e i giovani vengono ancora alimentati dai genitori per circa due mesi. Il controllo del nido va fatto con molta cautela in quanto il Cenerino è molto sensibile e potrebbe distruggere o uccidere i piccoli.
Stato attuale : E’ ancora comune, ma tendenzialmente in declino a causa della cattura per il commercio, ma soprattutto a causa della distruzione della foresta tropicale.
Un saluto vi aspettiamo in allevamento con tutti i nostri simpaticissimi amici,

Mauro Proietti, AlessandroTuzzi

Galleria Fotografica